I riti friulani più antichi si rifanno alla mitologia celtica, le cui principali "festività" erano regolate dal ciclo solare e da quello lunare. Anche più tardi, i riti rimasero strettamente connessi alla sfera del Sacro, quindi alla religione. Le principali solennità cristiane sostituirono, così, i riti più ancestrali. Tuttavia, alcuni di questi (ad esempio l'accensione di fuochi in cima alle colline) rimangono tuttora vivi tra la popolazione essendo stati tramandati, da generazione a generazione, fino ai giorni nostri.

Cammino Celeste

In Friuli, fin da tempi assai remoti, esistevano diverse vie di pellegrinaggio. Nell'estate del 2006 parte di queste sono state raggruppate nell'Iter Aquileiense, ...
Leggi Tutto

Tîr des Cidulis

Il Tîr des Cidulis (o Cidulas o ancora Cidules ) è un antica tradizione della Carnia di probabile origine celtica ma ...
Leggi Tutto

I Krampus

I Krampus sono oggi legati alla tradizione di San Nicolò che si festeggia tradizionalmente la sera del 5 dicembre. Il ...
Leggi Tutto

Pasqua in Friuli

Durante il periodo di Pasqua, i paesi friulani sono animati da tradizioni religiose e ludiche. Vengono riproposti atti di fede ...
Leggi Tutto

Natale in Friuli

Sono assai numerose le usanze tipiche friulane in tempo natalizio, tanto da suggerire una approfondita e ampia ricerca. In questo ...
Leggi Tutto

Il Pignarûl

Il Pignarûl (chiamato, a seconda la zona, anche: Panevin, Foghere, Fogoron, Fogaròn, Foghera, Fugarizze, Boreòn) è uno dei più antichi ...
Leggi Tutto

Il perdon de Barbana

A Grado la prima domenica di Luglio si fa gran festa. Di primo mattino le barche dei pescatori vengono ornate ...
Leggi Tutto

La bussade das crous

A Zuglio, la domenica dell’Ascensione, si rivive il sacro rito del “Bacio delle Croci”, una tradizione religiosa secolare che nasce ...
Leggi Tutto

Pellegrinaggio a Castelmonte

Il Santuario della Beata Vergine di Castelmonte (o Madone di Mont in friulano) nel V secolo era già sede di una ...
Leggi Tutto