Bussade das Crous

A Zuglio, la domenica dell’Ascensione, si rivive il sacro rito del “Bacio delle Croci”, una tradizione religiosa secolare che nasce nel IV secolo d.C. per volontà del Patriarca di Aquileia. Zuglio, nell’alto Medioevo essendo Pieve Matrice di San Pietro, aveva preminenza sulle altre chiese della zona.

Il “bacio” dovuto alla chiesa che fu cattedra vescovile fino all’ottavo secolo era quindi simbolo di fratellanza e sottomissione.

Il rituale, ancora oggi celebrato in lingua friulana, ha inizio nel “Plan da Vincule”, dove le croci argentee, disposte in cerchio su un prato, vengono chiamate una a una dal preposto di San Pietro e inclinate fino a sfiorare quella della pieve “madre”. Le croci sono issate su lunghi bastoni ed ornate con nastri colorati che vengono donati, come vuole un antica tradizione, dalle spose dell’anno. Quando tutte le croci sono giunte alla Pieve, queste vengono benedette dal sacerdote che poi conclude il rito celebrando la Santa messa.

La giornata prosegue con la festa popolare tra i prati della zona dove si possono degustare le specialità gastronomiche tipiche della Carnia (ad esempio i prelibati Cjarsons). Solitamente per l’occasione il Civico Museo Archeologico di Zuglio rimane aperto con orario continuato dalle 9:00 alle 18:00. Per gustare al meglio la manifestazione è opportuno giungere in prima mattinata.

Ulteriori informazioni sul sito Carnia.it

Selezione video su YOUTUBE