Palio di San Donato

Il Palio di San Donato consisteva in un confronto di arcieri, balestrieri ed in seguito archibugieri, in rappresentanza di borghi cittadini e di altre città o castelli. A tali prove si aggiungevano quelle della corsa a piedi e a cavallo, in una cornice di fastosi intrattenimenti, con grande affluenza di nobili e popolani. La manifestazione ha luogo il mese di Agosto presso il centro storico di Cividale del Friuli.

Alla gara del 1548 si iscrissero 79 partecipanti. I premi per i vincitori consistevano in preziosi tessuti e, anche per il valore di questi, il palio era un trofeo molto ambito. L’ultimo classificato riceveva la proverbiale porcellina, oppure uno sparviero o un gallo. A partire dall’anno 2000 la tradizione secolare del Palio è stata riproposta con grande successo in tutto il suo splendore. Questi i principali intrattenimenti: il mercato medioevale con riproposta di antichi mestieri; il corteo storico delle alte cariche dello Stato Patriarcale; il Palio, gara di tiri con l’arco e balestra. Per tutta la manifestazione, che si concluderà Domenica sera con uno spettacolo pirotecnico, sarà possibile visitare la ricostruzione di un villaggio medioevale nel Borgo di Ponte, mentre nelle locande cittadine sarà possibile gustare cibi e bevande del tempo.

Ulteriori informazioni sul sito dell’ Evento

Selezione video su YOUTUBE